Bologna: il Comandante dei Vigili del Fuoco

Altro protocollo d’intesa, adottato fra il comando di Bologna, la
provincia, il comune di Pianoro e la società TAV (treni alta velocità),
ha permesso nel 2001 di attivare il distaccamento permanente
di Pianoro.
Molto efficace dal punto di vista operativo, è il protocollo stipulato
con il servizio di soccorso sanitario 118 per l’utilizzo dei defibrillatori
da parte del personale VF, sugli automezzi di partenza e con il
col legamento informatico e radio tra le sale operative del 115 e del 118,
che consente l’immediata richiesta di intervento e la rapida
uscita del mezzo in tutti casi in cui sia preventivabile l’arrivo ed
il soccorso entro cinque minuti dal malore. Anche l’intesa stipulata
con la Torre fire association che dispone di cani labrador altamente
addestrati per la ricerca di persone sotto macerie e per l’individuazione
di sostanze chimiche acceleranti della combustione, ha
consentito un efficace aiuto nelle operazioni di supporto e polizia
giudiziaria.
L’intesa con altri enti e forze operanti in vari campi, a partire da
quella attiva tra regione Emilia Romagna, direzione regionale e
comandi provinciali ha permesso una valida cooperazione interi-stituzionale
con sviluppo di risultati concreti e migliorativi del
sistema integrato del soccorso alla cittadinanza.

Tolomeo Litterio
Bologna tra sviluppo
e potenziamento

DALLA RIVISTA OBIETTIVO SICUREZZA DI SETTEMBRE 2006